Classificazione degli ippodromi

Quì potrete discutere di tutti gli argomenti che non sono presenti nelle altre categorie del forum.
Rispondi
Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Dio del Forum
Messaggi: 19290
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 13,94
Reazioni: 5230
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#16

Messaggio da orecchielunghe » 05/04/2018 - 19:23

king1987 ha scritto:
05/04/2018 - 17:07
Il Mipaaf promette che entro la prossima settimana verrà fatto un decreto direttoriale per la classificazione degli ippodromi.
RIAMMESSI GLI IPPODROMI DECADUTI
Confesso l'ignoranza, ma non avevo mai sentito prima la definizione di decreto direttoriale. Comunque, nel decreto dovrebbe anche comparire una parte che riguarda la ridefinizione di alcune fasce di appartenenza degli impianti, nonchè la proroga per 6 mesi per la convenzione con gli ippodromi scaduta a fine 2017.
A leggerla così, sembra che qualcuno al ministero si sia accorto dell'errore e non possa fare a meno di rimediare. Il vantaggio apparente è che, comunque, gli ippodromi fuori ruolo abbiano dovuto presentare un piano industriale, la cui osservanza spero venga controllata dal MIPAAF stesso. Inoltre, la riammissione a ruolo prevedeva un taglio del 25% dell'ammontare delle sovvenzioni per gli ippodromi originariamente dichiarati fuori ruolo e successivamente riammessi in quarta fascia.
Vedremo se e quando queste decisioni verranno tradotte in decreto, e da cosa verranno influenzate le promozioni o retrocessioni di alcuni ippodromi.


se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Dio del Forum
Messaggi: 19290
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 13,94
Reazioni: 5230
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#17

Messaggio da orecchielunghe » 17/04/2018 - 13:30

Recenti notizie parlano di riammissione in ruolo di molti degli ippodromi esclusi dalla classificazione, in particolare i tre ippodromi sardi pare abbiano ottenuto la meritatissima deroga, a fronte dell'impegno degli imprenditori ippici locali, che hanno anche sottolineato che il 50% delle corse ivi disputate sono riservate ai purosangue arabi ed agli anglo-arabi, facenti di fatto parte di una categoria a sè stante (la cosiddetta "area sella"), per la quale non avrebbe effetto la classificazione degli ippodromi.

Non posso che felicitarmi con i responsabili degli ippodromi sardi, sempre attivi nella promozione dell'ippica e sempre propositivi, dovendo non certo per colpa loro far fronte alla bassa densità di popolazione della loro terra, che di conseguenza riduce in modo drastico alcuni dei parametri richiesti dal MIPAAF.

Si legge anche che le norme di classificazione siano in fase di revisione. Speriamo, peggio di così non si poteva fare, l'unica cosa positiva è stata che si sia fatto.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Dio del Forum
Messaggi: 19290
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 13,94
Reazioni: 5230
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#18

Messaggio da orecchielunghe » 18/04/2018 - 12:30

Poco dopo le prime ottimistiche dichiarazioni, arriva la smentita... non è stato firmato il decreto della riammissione in ruolo degli ippodromi esclusi, quindi al momento niente da fare per la Sardegna, che avrebbe dovuto ricominciare da Chilivani il 22.4, tra l'altro con il patrocinio di entità arabe.

Veniva minacciata anche un'azione presso il MIPAAF con relativa manifestazione, nonchè uno sciopero della fame degli addetti ai lavori... e perfino dei cavalli, ai quali non verrebbe dato da mangiare (quest'ultima cosa non la ritengo personalmente accettabile).

Vedremo che succederà oggi.
1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Dio del Forum
Messaggi: 19290
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 13,94
Reazioni: 5230
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#19

Messaggio da orecchielunghe » 19/04/2018 - 7:37

Sono state assegnate due giornate di corse all'ippodromo di Chilivani, ed anche gli altri ippodromi messi fuori ruolo cominciano a vedere la luce della speranza in fondo al tunnel.

Una cosa certa è che non basterà agli ippodromi sardi appellarsi solo alla tradizione ed alla cultura, peraltro molto importanti, ma il tutto dovrà essere corroborato da azioni mirate al miglioramento della situazione, secondo quanto stabilito dal decreto sulla classificazione degli ippodromi, che sia il testo attuale o quello che, secondo voci insistenti, sarà dopo alcune importanti modifiche.

Il decreto contempla anche la riammissione in ruolo di altri 11 ippodromi che non avevano superato il primo taglio, 10 di questi sono stati reintegrati come ippodromi promozionali ed 1 commerciale.

Arrivederci alle prossime puntate.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Dio del Forum
Messaggi: 19290
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 13,94
Reazioni: 5230
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#20

Messaggio da orecchielunghe » 27/05/2018 - 7:25

Voci e spifferi provenienti dal Mipaaf parlano di nuove classificazioni di alcuni ippodromi.

Si parla di:
Cesena trotto che potrebbe diventare di rilevanza commerciale, Taranto trotto istituzionale, San Giovanni Teatino trotto potrebbe riaprire, mentre cala il silenzio su Milano La Maura Trotto.

Personalmente ho la vaga sensazione che il trotto a Milano potrebbe subire una seconda chiusura del proprio impianto, dopo quella di qualche anno fà di San Siro, che comportò la dispersione dei trottatori principalmente verso Albenga e Torino, ma anche l'abbandono di diversi operatori.

Il futuro dell'area mi sembra segnato, ho qualche idea sul possibile prossimo destino del trotto milanese, ma preferisco al momento attendere qualche conferma in più.
Diciamo che forse i trottatori, ammesso che vengano sfrattati, non dovranno spostarsi di tantissimo, comunque vedremo.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Dio del Forum
Messaggi: 19290
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 13,94
Reazioni: 5230
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#21

Messaggio da orecchielunghe » 07/06/2018 - 8:16

Il Mipaaf ha decretato la classificazione degli ippodromi, dopo le ultime modifiche ed inserimenti.
Di seguito la lista tratta dal Decreto, con relativo gestore in maiuscolo:

CATEGORIA 1 – IPPODROMI DI RILEVANZA STRATEGICA

Galoppo piano
- Milano SOCIETA' SNAITECH S.p.A.
- Roma HIPPOGROUP ROMA CAPANNELLE S.r.l.

Galoppo ostacoli
Merano MERANO GALOPPO

Trotto
- Napoli IPPODROMI PARTENOPEI S.r.l.

Galoppo ostacoli
- Milano SOCIETA' SNAITECH. S.p.A.

CATEGORIA 2 – IPPODROMI DI RILEVANZA ISTITUZIONALE

Galoppo piano
- Pisa ALFEA S.p.A.
- Siracusa IPPOMED S.r.l. A SOCIO UNICO

Trotto
- Bologna HIPPOGROUP CESENATE S.p.A.
- Firenze SAN FELICE S.r.l.
- Modena SOC.MODENESE PER ESPOSIZIONE FIERE E CORSE CAVALLI S.r.l.
- Roma HIPPOGROUP ROMA CAPANNELLE S.r.l.
- Torino Vinovo HIPPOGROUP TORINESE S.p.A.
- Taranto S.I.F.J. S.p.A.

Galoppo ostacoli
- Pisa ALFEA S.p.A.

CATEGORIA 3 – IPPODROMI DI RILEVANZA COMMERCIALE

Galoppo piano
- Firenze SAN FELICE S.r.l.
- Grosseto IL CASALONE S.r.l. (fino al 21 marzo 2018)
- Merano MERANO GALOPPO S.r.l.
- Napoli IPPODROMI PARTENOPEI S.r.l.
- Varese SOC. VARESINA SVILUPPO CORSE CAVALLI S.r.l.
- Tagliacozzo MARSICANA S.r.l.

Trotto
- Aversa S.A.I.T.A. S.r.l.
- Castelluccio dei Sauri IPPICA DI CAPITANATA CORSE S.r.l.
- Cesena IPPOGROUP CESENATE S.p.A.
- Follonica SISTEMA CAVALLO S.r.l.
- Milano SOCIETA' SNAITECH. S.p.A.
- Montecatini SOCIETA' SNAITECH. S.p.A.
- Montegiorgio SMA S.r.l.
- Padova GRUPPO COPPIELLO di Coppiello Paolo s.n.c.
- Pontecagnano VALENTINIA S.r.l.
- S. Giovanni Teatino IPPOINVEST S.r.l.
- SS. Cosma e Damiano IPPODROMI MERIDIONALI S.r.l.
- Treviso Villorba NORDEST IPPODROMI S.p.A.
- Trieste NORDEST IPPODROMI S.p.A.
- Villanova di Albenga IPPODROMO DEI FIORI S.p.A.

Galoppo ostacoli
- Grosseto IL CASALONE S.r.l. (fino al 21 marzo 2018)

CATEGORIA 4 – IPPODROMI DI RILEVANZA PROMOZIONALE (FUORI RUOLO RIAMMESSI CON D.D. N.28635 DEL 17 APRILE 2018)

Galoppo piano
- Capalbio CAPALBIO CORSE S.r.l.
- Chilivani Ozieri SOC. IPPODROMO DI CHILIVANI OZIERI S.r.l.
- Corridonia COMITATO CORSE IPPICHE
- Sassari SOCIETA’ IPPICA SASSARESE S.r.l.
- Villacidro COMUNE DI VILLACIDRO

Galoppo ostacoli
- Treviso NORDEST IPPODROMI S.p.A.

Trotto
- Casarano EUROITALIA S.r.l.
- Civitanova Marche S.A.M.A.C. di Mori Ermanno e fratelli s.n.c.
- Siracusa trotto IPPOMED S.r.l. A SOCIO UNICO
- Ferrara NORDEST IPPODROMI S.p.A.

Rispetto alla situazione pre-primo decreto, manca all'appello Palermo trotto (chiuso per motivi extra-ippici).
Grosseto galoppo ed ostacoli è stato classificato ma successivamente chiuso.
Follonica galoppo, destinato a sostituire Grosseto galoppo, non compare nel Decreto.
1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Dio del Forum
Messaggi: 19290
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 13,94
Reazioni: 5230
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#22

Messaggio da orecchielunghe » 05/07/2018 - 14:10

L'ennesima puntata della saga "classificazione degli ippodromi" è andata in onda qualche giorno addietro, durante un incontro tra il MIPAAF ed i rappresentanti degli ippodromi.

Ebbene, il dott, Abate, a nome del MIPAAF, ha proposto agli ippodromi di accantonare il famigerato decreto sulla classificazione degli ippodromi, ritornando quindi alla modalità di finanziamento, o meglio sovvenzione, prevista prima dell'emanazione di tale decreto.

Il decreto ha subito delle modifiche, l'ultima delle quali aveva riguardato la riammissione in ruolo di tutti gli ippodromi precedentemente esclusi dal panorama nazionale, ed alcuni spostamenti di categoria tra gli ippodromi primariamente inseriti in una fascia diversa.

Ora, la proposta è quella di cancellare tutto e tornare indietro, cioè al sistema-Panzironi in vigore da circa 10 anni.

Ovviamente, c'è chi aveva tratto vantaggio e chi svantaggio dalla recente classificazione, che per inciso ritengo assolutamente necessaria, ma fatta in base a parametri spesso poco attinenti alla realtà.

Una delle poche cose che a mio avviso erano positive, era che gli ippodromi non ottenessero più una sovvenzione fissa per poi spendere i soldi come ritenevano più opportuno, ma dovessero rendicontare ogni spesa, giustificarla, e successivamente ottenere il rimborso.
Ebbene, tutto ciò è stato avversato con forza dagli ippodromi, ai lettori il giudizio sul perchè, e la rendicontazione è finita nel cestino.

Cosa prevede il futuro? Nessuno lo sa.
Forse saranno i rapporti di forza, lobby ed influenze varie a far pendere la bilancia da una parte o dall'altra.
Resta il fatto che, a mio avviso, molti ippodromi si sono "mangiati" le sovvenzioni senza restituire agli utenti un servizio di pari valore rispetto a quanto ottenuto, mentre altri, spesso facenti parte di realtà più piccole, tipo gli ippodromi sardi, Corridonia o Taranto per fare qualche esempio, hanno dovuto fare i salti mortali per mantenere viva l'attività con i pochi soldi che ottenevano dallo Stato, andando alla ricerca di finanziamenti presso altre istituzioni (in Sardegna, la regione ha stanziato dei fondi a favore di tutte le attività equestri).

Sono curioso di sentire le opinioni di altri utenti.
se tutto va bene siamo rovinati

Rispondi

Chi c’è in linea

Ora in questa categoria: Nessuno e 1 ospite