Rinnovamento dell'ippica

Quì potrete discutere di tutti gli argomenti che non sono presenti nelle altre categorie del forum.
Rispondi

Autore Argomento

Trinity

Pronoman
Messaggi: 1022
FC: 800Fanta Coin
Messaggi/giorno: 1,00
Iscritto il: 06/12/2019 - 13:58

#31

Messaggio da Trinity » 25/08/2022 - 20:04




Avatar utente


Dottò

Moderatore
Messaggi: 20669
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 12,01
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#32

Messaggio da Dottò » 30/08/2022 - 7:49

Parlando di un'eventuale riforma delle scommesse, giusto per spiegare in immagini cos'è il quinté plus in Francia, ecco un esempio di cosa si trova, ovunque, per poter scommettere sulla cinquina del giorno.

Immagine
se tutto va bene siamo rovinati


Autore Argomento

Trinity

Pronoman
Messaggi: 1022
FC: 800Fanta Coin
Messaggi/giorno: 1,00
Iscritto il: 06/12/2019 - 13:58

#33

Messaggio da Trinity » 30/08/2022 - 9:05

Senza contare che il montepremi è molto molto più alto, pagano anche le scommesse non in ordine dall'accoppiata in poi, la pubblicità nazionale è molto diversa e non ci sono preconcetti su chi scommette sulle corse dei cavalli.....o sbaglio? :bella:

Avatar utente


Dottò

Moderatore
Messaggi: 20669
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 12,01
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#34

Messaggio da Dottò » 30/08/2022 - 9:49

Trinity ha scritto:
30/08/2022 - 9:05
Senza contare che il montepremi è molto molto più alto, pagano anche le scommesse non in ordine dall'accoppiata in poi, la pubblicità nazionale è molto diversa e non ci sono preconcetti su chi scommette sulle corse dei cavalli.....o sbaglio? :bella:

Per farla breve, il quinté plus è come il Superenalotto da noi... pubblicità (in Italia è vietata), importo della scommessa ecc ecc e non ci sono preconcetti, tanto che personaggi importanti e conosciuti anche nel mondo dello sport sono proprietari di cavalli e testimonial di campagne promozionali.
se tutto va bene siamo rovinati


Autore Argomento

Trinity

Pronoman
Messaggi: 1022
FC: 800Fanta Coin
Messaggi/giorno: 1,00
Iscritto il: 06/12/2019 - 13:58

#35

Messaggio da Trinity » 30/08/2022 - 10:35

Se qui da noi possedere cavalli da corsa non ritorna a essere qualcosa di elitario, uno status symbol, la vedo dura che personaggi pubblici sportivi e non decidano di investirvi.
E per farlo non è necessario che mantenerli costi il doppio di adesso, è necessario invece che vengano "attirati" tali personaggi anche dietro opere di "convincimento" a livello nazionale e locale da parte di chi ha la possibilità di accedere a tali contatti.

Tanto per dirne una....il 10 ci saranno le aste sga di yearling purosangue. Ma vi pare normale che si sia scelta proprio quella data dove il giorno dopo c'è il gp di monza, gioca in casa l'inter e via dicendo? Se volevi attirare non i soliti noti era meglio farla in una data dove intorno non c'erano altre manifestazioni.....almeno io così la penso.

Se invece il loro scopo era quello di attirare altri compratori magari che venivano a vedere la F1 o il calcio, ebbene la pubblicità non è stata certo quella adeguata allo scopo.

Avatar utente


Dottò

Moderatore
Messaggi: 20669
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 12,01
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#36

Messaggio da Dottò » 30/08/2022 - 14:13

Trinity ha scritto:
30/08/2022 - 10:35
Se qui da noi possedere cavalli da corsa non ritorna a essere qualcosa di elitario, uno status symbol, la vedo dura che personaggi pubblici sportivi e non decidano di investirvi.
E per farlo non è necessario che mantenerli costi il doppio di adesso, è necessario invece che vengano "attirati" tali personaggi anche dietro opere di "convincimento" a livello nazionale e locale da parte di chi ha la possibilità di accedere a tali contatti.

Tanto per dirne una....il 10 ci saranno le aste sga di yearling purosangue. Ma vi pare normale che si sia scelta proprio quella data dove il giorno dopo c'è il gp di monza, gioca in casa l'inter e via dicendo? Se volevi attirare non i soliti noti era meglio farla in una data dove intorno non c'erano altre manifestazioni.....almeno io così la penso.

Se invece il loro scopo era quello di attirare altri compratori magari che venivano a vedere la F1 o il calcio, ebbene la pubblicità non è stata certo quella adeguata allo scopo.
Non so chi possa venire attirato, concomitanze o meno, alle aste SGA degli yearling. Anche ammesso che qualcuno voglia investire, non so quanti siano propensi a farlo alle nostre aste, penso che con gli stessi soldi si acquisti meglio altrove, ma è solo una mia opinione.
Quanto all'essere proprietari di cavalli in Italia, a parte chi ha più ruoli (allenatore/allevatore ed anche proprietario) o chi si affida a chi le vince tutte o quasi, penso che uno lo faccia per il piacere di seguire il cavallo nella vita di scuderia, andare a vedere gli allenamenti e le corse e cose del genere. Ora che ci sono diversi allenatori italiani ad esempio in Francia, penso che se si volesse davvero investire si dovrebbe andare là. Diversi italiani hanno spostato i cavalli in Francia oppure ne hanno inviati una parte, anche fantini italiani hanno emigrato, ci sarà un perchè :hum:
 
se tutto va bene siamo rovinati


Autore Argomento

Trinity

Pronoman
Messaggi: 1022
FC: 800Fanta Coin
Messaggi/giorno: 1,00
Iscritto il: 06/12/2019 - 13:58

#37

Messaggio da Trinity » 30/08/2022 - 14:55

Dottò ha scritto:
30/08/2022 - 14:13
Non so chi possa venire attirato, concomitanze o meno, alle aste SGA degli yearling. Anche ammesso che qualcuno voglia investire, non so quanti siano propensi a farlo alle nostre aste, penso che con gli stessi soldi si acquisti meglio altrove, ma è solo una mia opinione.
Quanto all'essere proprietari di cavalli in Italia, a parte chi ha più ruoli (allenatore/allevatore ed anche proprietario) o chi si affida a chi le vince tutte o quasi, penso che uno lo faccia per il piacere di seguire il cavallo nella vita di scuderia, andare a vedere gli allenamenti e le corse e cose del genere. Ora che ci sono diversi allenatori italiani ad esempio in Francia, penso che se si volesse davvero investire si dovrebbe andare là. Diversi italiani hanno spostato i cavalli in Francia oppure ne hanno inviati una parte, anche fantini italiani hanno emigrato, ci sarà un perchè :hum:

Purtroppo è vero....qui in Italia o lo fai per divertimento o al massimo se sei grandino perchè hai la garanzia o quasi di vincere sempre visto cosa c'è in giro. In Francia è un'altro mondo....c'è poco da dire. La vera elitè non è certo qui e ce ne vuole di strada perchè le cose cambino, ammesso che si vogliano cambiare.
Chi compra italiano è solo per il premio aggiunto perchè in effetti con certe cifre si compra più qualità alle aste estere. I prezzi da noi sono fuori mercato per il contesto in cui siamo, l'allevamento invece di arricchirsi si impoverisce date le vendite all'estero dei soggetti migliori. Andando a qualunque asta inglese o irlandese si può portare a casa un soggetto molto competitivo con meno soldi che quanti ce ne vorrebbero qui.
 

Rispondi

Chi c’è in linea

Ora in questa categoria: Nessuno e 1 ospite