Future Champions Festival - Newmarket 9-10.10.20

Qui si parla sul Galoppo in generale, nazionale ed internazionale.. Di tutto tranne del pronostico della giornata odierna, di cui si parla nel topic relativo alla giornata.

Moderatore: Moderatori Galoppo

Rispondi
Avatar utente

Autore Argomento

Dottò

Moderatore
Messaggi: 20667
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 12,01
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#1

Messaggio da Dottò » 05/10/2020 - 9:22

Il secondo weekend di ottobre propone il tradizionale Future Champions Festival, all'interno del quale verranno disputate due corse di gruppo 1, il Bet365 Fillies Mile e le Darley Dewhurst Stakes, insieme ad altre pattern di livello inferiore.
Il 10 ottobre sarà la giornata del terribile Together For Racing International Cesarewitch Handicap (Heritage Handicap) sulle 2m2f.

Ecco il programma delle corse di gruppo della due giorni di Newmarket:

9 ottobre

5f (Row) Newmarket Academy Godolphin Beacon Project Cornwallis Stakes (Group 3) (Class 1) (2yo)
7f (Row) Godolphin Lifetime Care Oh So Sharp Stakes (Group 3) (Fillies) (Class 1) (2yo)
7f (Row) Godolphin Stud & Stable Staff Awards Challenge Stakes (Group 2) (Class 1) (3yo+)
1m (Row) bet365 Fillies' Mile (Group 1) (Class 1) (2yo)
1m2f (Row) Darley Pride Stakes (Group 3) (Fillies & Mares) (Class 1) (3yo+)

10 ottobre

1m2f (Row) Godolphin Flying Start Zetland Stakes (Group 3) (Class 1) (2yo)
1m (Row) Emirates Autumn Stakes (Group 3) (Class 1) (2yo)
7f (Row) Darley Dewhurst Stakes (Group 1) (Class 1) (2yo)
1m1f (Row) Darley Stakes (Group 3) (Class 1) (3yo+)


Nel Fillies' Mile, l'ante-post indica come favorite Indigo Girl e Shale a 3-1, seguite da Pretty Gorgeous e Santa Barbara a 5-1 e da Isabella Giles a 6-1.
Nelle Dewhurt Stakes, il favorito nell'ante-post è Thunder Moon a 5-2, davanti a Chindit (4-1), Albasheer e Battleground (6-1).

In attesa dell'inizio del festival, rivediamo le principali corse dell'edizione 2019:

Fillies' Mile - Quadrilateral (Roger Charlton/Jason Watson)


Dewhurst Stakes - Pinatubo (Charles Appleby/William Buick)

 


se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


pacman

Moderatore
Messaggi: 3340
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 2,37
Iscritto il: 17/11/2018 - 14:43

#2

Messaggio da pacman » 08/10/2020 - 11:32

Meeting breve questo, ma che potrà dirci molto sul futuro degli attuali 2 anni considerando che i principali protagonisti di queste prove spesso e volentieri vengono poi dirottati in America per le prove della Breeders' Cup riservate ai puledri.

Domani sarà la volta del Bet365 Fillies' Mile, corsa di GR1 sul miglio per puledre che ha raccolto 11 adesioni per candidarsi alla successione della campionessa uscente Quadrilateral; personalmente ho apprezzato molto Shale nelle ultime uscite irlandesi dove ha dimostrato di essere tra le più forti dell'attuale panorama delle puledre vincendo anche in GR1 e galoppando bene sui terreni soffici, come dovrebbe essere quello di domani.
Indigo Girl si ritrova orfana di Frankie Dettori ma la qualità è indiscussa finora, 2 su 2 con l'ultima vittoria ottenuta in GR2 in bellissimo stile, mentre come sorpresa può starci Lilac Road che ha Shamardal come nonno paterno e maturando più lentamente potrebbe ora ottenere un buon risultato.

Avatar utente

Autore Argomento

Dottò

Moderatore
Messaggi: 20667
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 12,01
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#3

Messaggio da Dottò » 08/10/2020 - 18:02

Siamo giunti alla prima delle due corse di gruppo 1 del Future Champions Festival, il Fillies' Mile, che ha raccolto 11 femmine di due anni.

https://www.racingtv.com/racecards/newm ... &sort=card

DUBAI FOUNTAIN (22-1)
Salita dal basso fino alla pattern company, ha all'attivo due vittorie e tre secondi posti in cinque corse. All'ultima è seconda di Indigo Girl nelle May Hill Stakes (Gr 2) a contatto della vincitrice, dopo corsa di testa, finendo davanti a Zabeel Queen, Lilac Road e Star Of Emaaraty nell'ordine. Sul previsto terreno morbido aveva vinto a luglio, la quota offerta mi sembra davvero alta ed interessante, considerando che era arrivata a meno di una lunghezza da una dalla favorita di questa corsa a 10-3.

INDIGO GIRL (10-3)
Imbattuta dopo due corse e con genealogia importante, vinceva nettamente la sua novice al debutto sul morbido, agendo all'attesa nelle retrovie, per poi raddoppiare nelle May Hill Stakes (Gr 2), davanti ad altre quattro avversarie che ritrova, sempre partendo dalla coda del plotone. Penso che possa ancora migliorare, in quanto la vittoria dell'ultima ha lasciato un'ottima impressione, e vista una certa inesperienza, penso abbia ancora qualcosa in mano.

ISABELLA GILES (11-2)
Appoggiata felicemente in occasione della vittoria nelle Rockfel Stakes (Gr 2) all'ultima, finora ha ottenuto quattro vittorie in cinque corse. Impressionante alla penultima la vittoria in gruppo 3 per dispersione su terreno morbido, parte bene e solitamente si sistema a contatto del battistrada, avanzando a palo lontano. Allunga al miglio ma non credo sia un problema. Trova ovviamente avversarie più toste, ma penso che rinnoverò la fiducia alla connection Clive Cox/Adam Kirby, ottimo con i puledri.

LILAC ROAD (25-1)
Dopo un debutto in ombra, vinceva alla seconda una novice con percorso in coast-to-coast, mentre all'ultima era quarta delle May Hill Stakes (Gr 2) di Indigo Girl, seguendo i primi ma senza riuscire a cambiare passo nel finale. Mi sembra decisamente chiusa da altre, ed inoltre penso preferisca un terreno più consistente.

MOTHER EARTH (28-1)
Dopo la vittoria in un ristretto gruppo 3 a Naas, ha sostanzialmente deluso finendo due volte terza nelle Airlie Stud Stakes (Gr 2) e nelle Debutante Stakes (Gr 2), a distanza dai primi. Peggio ancora all'ultima nelle Moyglare Stud Stakes (Gr 1), al comando probabilmente al servizio di Shale e rallentata nel finale. Penso che anche in questo caso agirà come battistrada per le compagne di training.

PRETTY GORGEOUS (7-2)
Si ripete la sfida con Shale, battuta alla penultima nella vittoria delle Debutante Stakes (Gr 2) ma finitale dietro, al secondo posto, nelle Moyglare Stud Stakes (Gr 1), dopo una bella lotta. Forse meglio della rivale su un terreno soft, ha due vittorie e due secondi posti in quattro corse. Avrebbe dovuto partecipare ad una corsa dell'Arc weekend, ma come ormai tutti sanno ha dovuto rinunciarci. Corre nella prima metà del gruppo, la vedo leggermente avanti alla rivale Shale, anche se alla fine probabilmente sceglierò un'altra opzione.

SEATTLE ROCK (50-1)
Quattro terzi posti in cinque corse (due in gruppo 3), con l'unico np arrivato nelle Duchess of Cambridge Stakes (Gr 2). Sembra non gradire i terreni allentati, sul quale era terza lontanissima da Isabella Giles all'ultima. Corre all'attesa nelle retrovie, mi sembra fuori dai giochi per le piazze.

SHALE (10-3)
Ritrova la rivale diretta Pretty Gorgeous, una vittoria ed un secondo posto per ciascuna nella ultime due. Seconda nelle Debutante Stakes (Gr 2), batteva l'avversaria nelle Moyglare Stud Stakes (Gr 1), come la rivale correndo nella prima metà del gruppo. In precedenza a segno anche in gruppo 3 e nella sua maiden sul miglio, è da considerarsi molto molto vicina a Pretty Gorgeous nella valutazione, come rispecchiato dalla quota simile. Vediamo se tra le due litiganti la spunterà una delle terze incomode, anche loro vicinissime nella valutazione anche se provenienti da linee diverse.

SNOWFALL (50-1)
Vincitrice della sua maiden con una corsa all'attesa ed un buon finale, successivamente ha sempre seguito a distanza Pretty Gorgeous e Shale senza mai salire sul podio. Chiusa a doppia mandata.  

STAR OF EMAARATY (50-1)
Vincitrice a grossissima quota in gruppo 3 alla penultima, si presentava con chances medie alle May Hill Stakes (Gr 2) finendo quarta, ben dietro a quattro avversarie che ritrova, cedendo nel finale dopo aver seguito i primi. Penso che la corsa della vita sia stata quella della penultima, e che in questa occasione abbia poche chances, forse nemmeno troppo avvantaggiata dall'allungamento del viaggio.

ZABEEL QUEEN (10-1)
Vincitrice al debutto, quando dopo buona partenza era stata trattenuta per sistemarsi più indietro e successivamente cambiare marcia a 100y dal palo per vincere con sicurezza, si presentava da favorita alle May Hill Stakes (Gr 2), ma era terza dietro a due avversarie che ritrova, danneggiata da una partenza lenta, pagando lo sforzo nel finale. Altro soggetto per il quale la quota mi sembra alta rispetto alle sue possibilità, e pertanto potrebbe rappresentare una bella sorpresa.

A presto per i pronostici dei gruppi del day-one del festival.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

Dottò

Moderatore
Messaggi: 20667
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 12,01
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#4

Messaggio da Dottò » 09/10/2020 - 5:39

Ecco i pronostici per i gruppi del day-one del Future Champions Festival:

Cornwallis Stakes (Gr 3)

La facile vittoria a Chantilly in listed il 28 settembre su terreno appesantito mi fa optare per la sorpresa Royal Address (9-1), che dal rientro di agosto in poi ha riportato tre vittorie su tre, partendo da handicap nemmeno particolarmente qualititativi, ma l'impressione visiva di Chantilly, pur in una compagnia non eccelsa, mi induce a provarci. Corre dietro i primi.

Oh So Sharp Stakes (Group 3)

Nazuna (10-3) è la scelta di Andrea Atzeni, per quest'allieva di Roger Varian che seguiva, sia pure senza minacciarla, Isabella Giles nelle Rockfel Stakes (Gr 2) all'ultima. Vincitrice alla seconda in carriera, è reduce da due secondi posti, correndo al coperto nelle retrovie. Qualche dubbio viene dal fatto che non ha mai trovato un terreno soft.

Challenge Stakes (Group 2)

Provo con Zakouski (7-1), seguito in occasione delle due vittorie di Meydan, una in un ricco handicap e l'altra nello Zabeel Mile (Gr 2), corse dalle quali avrà ormai recuperato. Corre in gruppo, qualche perplessità sull'attitudine al terreno morbido, che se gradito, potrebbe anche vincere.

Fillies' Mile (Group 1)

corsa presentata al messaggio # 3
Sono molto indeciso, ma alla fine mi affido all'impressione visiva e scelgo Isabella Giles (11-2).

Pride Stakes (Group 3)

Magic Lily (9-2), reduce da un ottimo inverno a Meydan con due vittorie in gruppo 2 (Cape Verdi e Balanchine) ed un secondo posto in gruppo 1 (Jebel Hatta), è rientrata in patria scendendo in pista forse un po' troppo presto, ottenendo un terzo posto nelle Dahlia Fillies' Stakes (Gr 2) e finendo nelle retrovie nelle Duke of Cambridge Stakes (Gr 2), entrambe a giugno. Dopo un ulteriore e quantomai necessario periodo di riposo, torna in pista scendendo di un gradino con buone possibilità, sulla strada di un probabile ritorno negli UAE per il Carnival. Corre tra i primi e non dovrebbe soffrire il terreno soft.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


pacman

Moderatore
Messaggi: 3340
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 2,37
Iscritto il: 17/11/2018 - 14:43

#5

Messaggio da pacman » 09/10/2020 - 8:01

Zakouski e Magic Lily, due scelte che mi piacciono tantissimo e che condivido nonostante le quote non promettano benissimo... 

Scelte dettate anche dalla voglia di tornare ai 40 gradi di Dubai o sbaglio?  😜

Avatar utente

Autore Argomento

Dottò

Moderatore
Messaggi: 20667
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 12,01
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#6

Messaggio da Dottò » 09/10/2020 - 8:34

pacman ha scritto:
09/10/2020 - 8:01
Zakouski e Magic Lily, due scelte che mi piacciono tantissimo e che condivido nonostante le quote non promettano benissimo... 

Scelte dettate anche dalla voglia di tornare ai 40 gradi di Dubai o sbaglio?  😜

ovviamente ricorderai che avevo seguito entrambi durante lo scorso inverno ;)
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

Dottò

Moderatore
Messaggi: 20667
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 12,01
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#7

Messaggio da Dottò » 09/10/2020 - 15:20

La seconda corsa di gruppo 1 del Future Champions Festival, le Darley Dewhurst Stakes, ha raccolto 14 concorrenti alla caccia del titolo di Pinatubo.

https://www.racingtv.com/racecards/newm ... &sort=card

Vediamo una ad una le caratteristiche dei partecipanti:

ALBASHEER (10-1)
Dopo l'impressionante debutto con vittoria per dispersione, affrontava alla seconda le Champagne Stakes (Gr 2) arrivando al secondo posto ad una lunghezza dal vincitore e favorito di questa corsa, Chindit. Corre in gruppo e non mai ha trovato un terreno soft. Il modo in cui Chindit lo abbia battuto sembra giustificare la quota piuttosto interessante, ma anche su un possibile progresso, sembra inferiore all'avversario.

ALKUMAIT (8-1)
Dopo un debutto nemmeno troppo negativo, pur finendo giù dal podio, questo attendista ha vinto le due successive, prima in listed e successivamente nelle Mill Reef Stakes (Gr 2), battendo il favorito di allora Fivethousandtoone che ritrova. L'allungamento a 7f penso sia nelle sue corde, quanto al terreno soft, non l'ha mai affrontato.

CADILLAC (12-1)
Soggetto che seguo fin dall'esordio, quando vinse la sua maiden per nove lunghezze dopo aver corso in gruppo ed avendo perfino incontrato problemi di traffico, alla seconda perdeva sorprendentemente nelle Futurity Stakes (Gr 2) da un outsider, per poi rifarsi prontamente vincendo le Champions Juvenile Stakes (Gr 2), correndo come sempre in gruppo ed allungando nel finale per staccarsi facile vincitore. E' al primo tentativo in gruppo 1, torna sui 7f ma non penso che questo sia un problema. La quota appetibile ed il fatto che lo stia seguendo da tempo, tanto da attendere il suo ritorno in pista, posticipato in un primo tempo, lascia indizi importanti su chi sarà il mio portabandiera in questa corsa.

CHINDIT (5-2)
Ha il fascino dell'imbattuto, tre corse e tre vittorie, l'ultima nelle Champagne Stakes (Gr 2) ai danni di Albasheer, con un bel finale partendo dalle retrovie. Dovrebbe trovarsi bene anche sul terreno morbido e penso abbia ancora margini di miglioramento, giustificando il suo ruolo di favorito, ma francamente la quota mi sembra troppo bassa rapportata alle sue possibilità. Ciò ovviamente non toglie che sia da considerare un big player.

DECISIVE EDGE (50-1)
Dopo un debutto anonimo, vinceva alla seconda una novice sull'aw battendo il nettissimo favorito, passando al comando a metà corsa. Il livello di questa non è paragonabile, e potrà al massimo fare esperienza.

DEVILWALA (50-1)
Vincitore all'esordio malgrado l'inesperienza, era buon secondo nelle Gimcrack Stakes (Gr 2), ma il fallimento nelle Mill Reef Stakes (Gr 2), preso in velocità e lasciato indietro, lo relega al ruolo di outsider.

DEVIOUS COMPANY (50-1)
Già sette corse alle spalle, con una carriera cominciata molto bene, con due vittorie e tre secondi posti nelle prime cinque, inclusi quelli nelle Superlative Stakes (Gr 2) e nelle Vintage Stakes (Gr 2). Dopo l'ennesimo secondo posto in un premier handicap, falliva completamente le ultime due, una ricca condizionata e le Champagne Stakes (Gr 2) di Chindit, quindi non può che essere considerato come una grossa sorpresa. Ha corso in posizione mediana ed anche all'attesa alla retroguardia.

ETONIAN (12-1)
Netto vincitore all'esordio, si confermava vincendo in gruppo 3 alla seconda, partendo nemmeno benissimo e rimanendo nelle retrovie. Può senz'altro migliorare, e dovrebbe farlo di molto per contare, ma se si dovesse trovare sul terreno soft, potrebbe essere della partita.

FIVETHOUSANDTOONE (16-1)
Secondo al debutto dopo partenza lenta, vinceva nettamente una novice sull'aw alla seconda, passando in testa poco dopo il via ed imponendosi in ottimo stile. Ciò gli è valso il ruolo di favorito nelle Mill Reef Stakes (Gr 2), trovando però Alkumait senza riuscire ad insidiarlo, dopo aver corso in seconda linea. Compito abbastanza complesso.

POETIC FLARE (66-1)
Vincitore al debutto sul pesante a marzo, non si è più rivisto da allora con tutte le incognite del caso. Aveva corso nella seconda metà del plotone mettendo in campo un buon finale, solo che la mancanza di esperienza, i dubbi per la lunga assenza ed il livello molto più alto di questa corsa non lasciano intravedere grosse possibilità di piazzamento.

ST MARK'S BASILICA (14-1)
Solo quinto da favorito nelle Phoenix Stakes (Gr 1); vinceva successivamente la sua maiden, prima di presentarsi alle Vincent O'brien National Stakes (Gr 1), nelle quali ha corso discretamente chiudendo al terzo posto, con un buon recupero da fondo gruppo. Sembra che anche stavolta ne troverà qualcuno migliore e progressivo, mentre lui ha forse raggiunto il suo standard.

TACTICAL (40-1)
Dopo il terzo posto al debutto, il portacolori della Regina Elisabetta II vinceva le Windsor Castle Stakes (LR) al Royal Ascot e le July Stakes (Gr 2) correndo al coperto in gruppo, ma falliva i due gruppi 1 successivi, il Prix Morny e le Middle Park Stakes. I due recenti insuccessi fanno pensare ad una promessa mancata, e la quota ne risente. Difficile pensare ad una sua rinascita in una corsa super qualitativa come questa.

THUNDER MOON (3-1)
Dopo la convincente vittoria al debutto, aveva impressionato vincendo le Vincent O'brien National Stakes (Gr 1) nonostante un percorso complicato, senza spazio per correre e subendo sportellate. Alla fine, da quinto al paletto dell'ultimo furlong, li sorvola tutti e si impone con una lunghezza e mezza su Wembley e St Mark's Basilica che ritrova qui. Assolutamente un ottimo prospetto, ma anche per lui la quota mi sembra inferiore a quanto meriterebbe, pur essendo correttamente il controfavorito. Dalla sua, penso che non avrà particolari problemi sul terreno soft.

WEMBLEY (10-1)
Cinque corse e cinque podi in carriera, bene sul terreno, secondo a sorpresa all'ultima nelle Vincent O'brien National Stakes (Gr 1) di Thunder Moon, correndo all'attesa e recuperando molto nelle ultime fasi, fino a stampare il compagno di training St Mark's Basilica sul palo. Soggetto in precedenza non particolarmente stimato dal Coolmore, tanto da considerarlo una seconda/terza scelta, si è proposto molto bene ai massimi livelli dopo le prime quattro corse in minor events, e potrebbe ancora crescere, una volta scoperto il suo potenziale. Credo sia il migliore del Coolmore, e la scelta di Ryan Moore lo testimonia.

A presto per i pronostici di questa e delle principali corse della giornata.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

Dottò

Moderatore
Messaggi: 20667
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 12,01
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#8

Messaggio da Dottò » 09/10/2020 - 17:34

Questi sono i miei pronostici per le principali corse del day-two del Future Champions Festival di Newmarket:

Zetland Stakes (Group 3)

Dopo un debutto in ombra, Fabilis (5-1) è andato migliorando, vincendo all'ultima con un coast-to-coast senza essere mai minacciato nemmeno dal favorito, dando l'impressione di aver ancora qualcosa in mano. Qualche perplessità per il terreno.

Autumn Stakes (Group 3)

Dhahabi (13-2) potrebbe giovarsi dell'allungamento al miglio, per dargli più tempo e strada per organizzare il recupero dalle retrovie, non completato in occasione dell'ultima, nella quale non era riuscito a raggiungere il battistrada, poi vincitore. Dovrebbe trovarsi bene sul soft.

Dewhurst Stakes (Group 1)

corsa presentata al messaggio # 7
Tengo il mio pupillo Cadillac (12-1), sperando che faccia la corsa della vita e che basti per battere i più titolati avversari.

Darley Stakes (Group 3)

Provo la grossa sorpresa con Lucander (20-1), che era la mia scelta di riserva nel Cambridgeshire Heritage Handicap di due settimane fà, quando corse molto bene giungendo secondo, pur senza poter insidiare il vincitore, che fece un assolo. A segno in un handicap precedente, corre bene sul soft avendovi già vinto, ed i 10f sono la sua distanza. Tentativo per temerari.

Cesarewitch Stakes (Heritage Handicap)

Sono in 34 al via, la scelta non può che essere soggettiva. Provo con l'irlandese Lynwood Gold (25-1), reduce da quattro podi inclusa una vittoria in un handicap del Curragh. Corre bene sul soft, e la stamina è testimoniata anche dal secondo posto sui 20f in ostacoli all'ultima. Ha corso in vari modi, con tattica da adeguare alla situazione.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

Dottò

Moderatore
Messaggi: 20667
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 12,01
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#9

Messaggio da Dottò » 10/10/2020 - 10:07

Aidan O'Brien ha avvertito il BHA dello scambio di numero e fantino tra Snowfall e Mother Earth, autoaccusandosi per l'errore, che comporterà una squalifica ed una multa. Ad arrivare terza nel Fillies' Mile è stata Mother Earth e non Snowfall.

https://www.racingpost.com/news/latest/ ... ile/454111
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


pacman

Moderatore
Messaggi: 3340
FC: 1380Fanta Coin
Messaggi/giorno: 2,37
Iscritto il: 17/11/2018 - 14:43

#10

Messaggio da pacman » 11/10/2020 - 12:40

Un Future Champions Festival arrivato circa un anno dopo la definitiva consacrazione di Pinatubo e parallelamente al suo ritiro in razza; Festival che a mio avviso è stato buono ma non del tutto eccezionale con la banda Coolmore ancora a farla da padrone sia nel Bet365 Fillies' Mile che nelle Dewhurst Stakes, coloratesi ancora una volta un pò di azzurro con Frankie Dettori che montava il vincitore St Mark'S Basilica, mentre tra le femminucce si è imposta l'attesa Pretty Gourgeous che JP O'Brien aveva affidato a Shane Crosse.

Purtroppo a tenere banco - per quel che riguarda la prova per femmine - è l'involontario scambio di cavalli operato dai lad inglesi di Aidan O'Brien, quindi la Snowfall giunta terza era la Mother Earth che sul traguardo ha chiuso in ottava posizione e viceversa ovviamente; si profila, dunque, una cancellazione dall'ordine dell'arrivo delle due ed una multa molto salata per il trainer irlandese ed al terzo posto salirebbe Dubai Fountain.
Finora nessuno lo ha detto e voglio essere io il primo a farlo: mi sento di fare i complimenti ad Aidan O'Brien per la sportività. Nessuno si era accorto dello scambio, lui appena avuta la certezza lo ha comunicato subito. Bravo  :bravo:

Nelle altre Pattern di questa due giorni grossi squilli non ce ne sono stati, ma in ottica prossima futura mi preme sottolineare il terzo e quarto posto di un certo rilievo di Glorious Journey e Zakouski nelle Challenge Stakes GR2, risultati decisamente buoni in vista della campagna invernale a Meydan.



Rispondi

Chi c’è in linea

Ora in questa categoria: Nessuno e 0 ospiti